Parigi: insegnante accoltellato da un uomo a volto coperto

L'uomo in fuga ha inneggiato allo stato Islamico

pubblicato il 14/12/2015 in Attualità da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

PARIGI – A circa un mese dagli eventi che hanno scosso non solo i francesi ma tutto il mondo torna la paura. Questa mattina, all’indomani anche del voto regionale che ha visto l’estrema destra di Le Pen perdere terreno rispetto le prime proiezioni di voto, un nuovo evento ha focalizzato l’attenzione sulla periferia parigina dove, un insegnante di Aubervilliers, è stato accoltellato da un soggetto che ha inneggiato all’ISIS.

L’individuo in questione è attualmente in fuga e sarebbe entrato nella classe di una scuola materna dove il professore era solo. Dalle prime indagini è emerso, secondo il TF1, che l’uomo avesse indosso una casacca bianca, fosse incappucciato e indossasse dei guanti. Avrebbe inoltre assalito la sua vittima prima a mani nude e poi con un taglierino. Tutto è avvenuto intorno alle ore 7.00 di questa mattina quando i bimbi non ancora erano all’interno dell’istituto e l’insegnante stava preparandosi alla giornata.

Fortunatamente, nonostante la barbarie e la ferocia con cui l’aggressore ha inferto i colpi di taglierino in diverse parti del corpo compresa la gola, l’insegnante non sembra essere in pericolo di vita ed è attualmente ricoverato presso l’ospedale Lariboisière di Parigi. A questo punto l’antiterrorismo francese ha aperto un fascicolo di indagine per tentato omicidio e associazione a delinquere con fini terroristici.

Inoltre v’è da aggiungere, come si legge su Repubblica, che il sistema scolastico d’oltralpe sembra essere tra gli obiettivi prioritari della propaganda fondamentalista islamica visto che pochi giorni dopo gli attentati parigini si era verificata un’aggressione simile ad un altro insegnate – quella volta ebraico – e gli stessi terroristi avevano comunicato ai loro fedeli, attraverso un loro magazine, di: «ritirare i loro figli dalle scuole francesi» e di «uccidere i professori che vi insegnano la laicità» giacchè si trovano in un «sistema miscredente».

Fonte Repubblica.it

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password