Francia: alluvione in Costa Azzurra, almeno 12 morti

La perturbazione diretta in Italia, già colpito il Ponente Ligure

pubblicato il 04/10/2015 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Allagamenti e morti per il violento nubifragio che si è abbattuto tra Nizza e Cannes, dove molte località sono rimaste isolate.

Un bilancio pesantissimo quello del maltempo che sta imperversando da ieri sera in Francia sulla Costa Azzurra e che si sta spostando in Italia, dove a Ventimiglia e Bordighera sono stati già numerosi gli interventi di Vigili del Fuoco e Protezione Civile.

In poco più di due ore, dalle 20 circa fino alle 22 della serata di ieri, sulla riviera francese sono stati registrati più di 175 mm di pioggia, mediamente quanto dovrebbe piovere in due mesi: cinque persone sono morte a Mandelieu-la-Napoule in due parcheggi, probabilmente mentre cercavano di spostare le loro auto: altre tre persone sono annegate mentre stavano viaggiando in macchina a Vallauris-Golfe-Juan, nei dintorni di Cannes, dove già la sera erano stati registrati tre morti in una casa di cura insieme ad un altro automobilista.

 

(Foto Nice-Matin)


Almeno una decina i treni bloccati tra Tolone, Nizza e Cannes, dove anche la stazione è stata evacuata e centinaia di passeggeri sono stati soccorsi direttamente nelle stazioni a bordo dei convogli. Allagata e chiusa l'autostrada A8 all'altezza di Antibes, insieme alla quasi totalità delle strade che portano a Cannes, dove sono state mobilitate tutte le risorse disponibili ed è alto il pericolo di sciacallaggio, secondo le autorità comunali.

Circa 70.000 le case rimaste senza elettricità secondo il quotidiano Nice-Matin, mentre molti campeggi sono stati evacuati: situazione drammatica nella località di Brague, dove molte persone sono state salvate sui tetti di camper e roulotte dai pompeurs con l'ausilio di due elicotteri.

Al momento il fronte temporalesco si è allontanato dalla zona colpita, spostandosi pericolosamente verso l'Italia: la Protezione Civile ha diramato un' allerta meteo a rischio idrogeologico e idraulico che prevede criticità arancione – allerta di medio impatto – per il nord della Lombardia e criticità gialla – allerta di impatto locale – per Liguria, Piemonte, Toscana, Marche, Umbria e Lazio.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza