I vescovi liguri firmano il documento 'Messaggio per l'accoglienza dei profughi"

"Se l'Europa vuole essere casa comune deve dimostrarlo" scrivono i vescovi liguri

pubblicato il 22/06/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Dopo i fatti di Ventimiglia i vescovi liguri protestano contro il trattamento riservato agli immigrati , ancora sulla scogliera di Ponte San Ludovico dove 170 immigrati  hanno trascorso l’ottava notte, mentre nella stazione ferroviaria  si trovano altri 100 migranti. Pare che alcuni migranti nella notte cerchino di arrivare in Francia camminando lungo il tratto ferroviario Ventimiglia-Nizza.

"Chiediamo con fermezza che l'Europa si coinvolga con fatti concreti, tempestivi e adeguati davanti al dramma umanitario  dell'immigrazione e non lasci solo il nostro Paese" si legge nel documento, di cui il primo firmatario  è stato  il cardinale Angelo Bagnasco.

"Finora l'Europa ha mostrato un cuore duro e indifferente verso questo esodo forzato e disumano. Auspichiamo che l'accoglienza sia accompagnata da rispetto, sicurezza e legalità", prosegue il messaggio "Siamo consapevoli  che la situazione è complessa e che ci sono responsabilità planetarie per il fenomeno dell'immigrazione, ma siamo convinti che atteggiamenti ispirati dalla paura e dal pensare solo a se stessi non favoriscono la soluzione del problema. Anzi, l'aggravano perché costruiscono muri anziché ponti". 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password