Raoul Bova rinviato a giudizio per evasione fiscale

Insieme all'attore rinviate a giudizio anche la sorella e l'ex moglie Chiara Giordano

pubblicato il 17/06/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

L'attore Raoul Bova è stato rinviato a giudizio con l'accusa di evasione fiscale per una cifra pari a 680mila euro.  Rinviate a giudizio con l'attore, dal  giudice dell'udienza preliminare anche la sorella di Bova   Daniela e l'ex moglie Chiara Giordano al processo si terrà il 21 settembre 2016.

Bova viene accusato di  avere presentato una dichiarazione fraudolenta e di non aver versato quanto dovuto al fisco negli anni che vanno dal  2006 e il 2010. L'attore pare abbia ottenuto sgravi fiscali  trsferendo alcuni costi sulla società che cura la sua immagine.  Così facendo avrebbe pagato l'iva con un 'aliquota più bassa rispetto a quanto avrebbe dovuto pagare  riuscendo così ad evadere il fisco.   

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password