Incendio in una comunità di assistenza nel Bergamasco: due intossicati

Le fiamme nel comune di Albino, scatta la maxiemergenza

pubblicato il 15/06/2015 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Due persone affette da disabilità sono rimaste intossicate gravemente nell'incendio scoppiato nella sera in una struttura di assistenza a Fiobbio, frazione del comune di Albino in provincia di Bergamo.


Ancora sconosciute le cause del rogo scoppiato dopo le 21 nella Comunità Deinos, che in poco tempo si sono estese, insieme al fumo, fino a richiedere lo sgombero della struttura.

Nello svilupparsi veloce delle fiamme, che due operatrici della struttura hanno scoperto e tentato di soffocare con gli estintori, due ospiti con disabilità sono rimasti intossicati in modo grave e trasportati con urgenza al nosocomio di Bergamo mentre un terzo, anch'esso intossicato dal fumo, è stato trasportato in codice giallo all'ospedale di Seriate.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e i Vigili del Fuoco ma presto la situazione, visto lo sgombero totale dei presenti nella comunità e quello precauzionale per un'altra vicina comunità alloggio, la Perani, ha fatto scattare il piano di maxiemergenza territoriale: tutte le strutture ospedaliere sono state allertate per supportare l'ospedale Papa Giovanni XXIII mentre 118 e Protezione Civile hanno agito per trasportare le tredici persone presenti nella comunità in ospedale per controlli e altre dieci persone, allontanate in via precauzionale, in una zona sicura.

Ancora non sono stati forniti particolari sulle condizioni dei feriti e le loro generalità.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password