Orrore in stazione nel Milanese: amputato un braccio con un machete a capotreno

Ferito anche un altro ferroviere, l'episodio a Villapizzone

pubblicato il 12/06/2015 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Un capotreno ha perso un braccio e un altro ha subito un forte trauma cranico dopo essere stati aggrediti da un gruppo di uomini, forse di origine sudamericana, che si erano rifiutati di far vedere i biglietti.

Il brutale e insensato episodio è accaduto nella stazione di Villapizzone, in provincia di Milano intorno alle 22 di ieri sera: secondo una prima, frammentaria ricostruzione il convoglio della Trenord si trovava in fermata,quando il capotreno ha  chiesto di mostrare i biglietti al gruppetto di uomini a bordo che hanno reagito aggredendolo a colpi di machete, mentre un altro ferroviere fuori servizio interveniva in soccorso del collega, riportando un vasto trauma cranico mentre il capotreno ha subito l'amputazione del braccio all'altezza dell'omero.

Dopo l'allarme il 118 ha trasportato d'urgenza il ferito alla testa all'ospedale Fatebenefratelli mentre l'altro, il più grave, al Policlinico Niguarda.

Sono in corso le indagini della Polizia Ferroviaria, che sta analizzando i filmati della stazione per individuare i responsabili dell'efferato episodio, al quale pare abbia assistito anche una donna, che è fuggita per lo spavento.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password