Torino: trovata donna morta in casa, si sarebbe suicidata - Aggiornamento

I carabinieri avrebbero accertato il suicidio avvenuto tramite l'ingerimento di barbiturici

pubblicato il 19/05/2015 in Attualità da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

TORINO – E’ stata trovata morta questa mattina, nella camera da letto della sua abitazione di Sangano, una donna tedesca di 74 anni, Geltrude Knirim. Appena avuta la segnalazione sono intervenuti i carabinieri, i quali hanno trovato, nella casa del delitto il figlio trentasettenne della donna.

Ad avvisare i militari dell’arma sono stati i vicini di casa i quali hanno poi riferito di aver udito, nel corso della serata di ieri, le urla di una lite tra i due. Tuttavia qualcosa non convince gli investigatori visto che sarebbe stato proprio il figlio della vittima a chiamare il 118 nel cuore della notte scorsa, denunciando un malore della donna.

L’uomo ora si trova in caserma anche a causa del ritrovamento, da parte degli stessi carabinieri, di un cordino e un sacchetto di nylon nell’abitazione, che fanno pernsare ad uno strangolamento, bisogna comunque attendere l'esito delle indagini per capire meglio la dinamica degli eventi. 

AGGIORNAMENTO ORE 17.30 - Emerge, dopo un lungo interrogatorio in caserma, l'estraneità del figlio nella morte di Geltrude Knirim. Gli inquirenti hanno infatti reso noto (fonte La Stampa) che il litigio si sia effettivamente verificato ma al termine di questo la donna avrebbe assunto dei medicinali, probabilmente dei barbiturici.

Solo in seguito la stessa donna si sarebbe legata un sacchetto in testa soffocando, questo è quanto emerso dagli accertamenti del medico legale. In tutto questo il figlio avrebbe, al contrario di quanto si era pensato in un primo momento, tentato di salvare la vita della madre chiamando il 118. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password