Pasquetta tragica sulle strade: incidenti mortali in Toscana e Abruzzo

Morti nel Teramano e Chietino, a Montecatini autostrada in fiamme

pubblicato il 06/04/2015 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino
Courtesy Emergenza24

Un giorno di Pasquetta funestato dagli incidenti mortali. Dopo quello accaduto durante la notte in Abruzzo nel Teramano, costato la vita ad un diciottenne altri due si sono  verificati nel tardo pomeriggio: in provincia di Chieti, dove ha perso la vita una donna e sull'autostrada A11 in Toscana, dove un uomo è morto tra le fiamme nella sua auto.

 

Il tratto autostradale dell'A11 Firenze-Pisa tra le province di Montecatini e Pistoia è stato il teatro dell'ultimo, devastante incidente stradale di Pasquetta: un tir ha sbandato, forse per lo scoppio di un pneumatico andando a centrare una peugeot 208, che è rimasta incastrata tra la motrice e il rimorchio del mezzo pesante.

A bordo dell'auto erano presenti cinque persone: marito e moglie con il proprio bambino e un amico della stessa, anch'esso con un figlio. Nello scontro la donna, i due bambini e l'amico della coppia sono rimasti illesi e, aiutati dagli altri automobilisti sono riusciti a scendere dal rottame della peugeot, rimasto in bilico tra il guard rail di cemento e il camion mentre non c'è stato niente da fare per l'altro uomo, rimasto incastrato nel veicolo, che dopo ha preso fuoco.

I soccorsi immediatamente attivati, che hanno percorso l'autostrada contromano a causa del traffico saturato per la giornata e in conseguenza dello schianto, non hanno potuto salvare la vittima, Simone Panichi, 41 anni di Buggiano (PT).

Per molto tempo  i Vigili del Fuoco hanno lottato con il fuoco e il fumo intenso, per mettere in sicurezza i mezzi e consentire la rimozione della salma, mentre gli altri coinvolti sono stati  portati in ospedale a Pistoia, in evidente stato di shock.

Il conducente, un italiano, dell'autoarticolato, che trasportava cibo surgelato ed era munito dell'autorizzazione per la circolazione festiva, ha invece rifiutato il ricovero.

Una pesante tragedia automobilistica, che con le altre è andata a segnare gravemente la giornata festiva.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password