Napoli:Avvelena il suo bambino poi si suicida

Dramma a Melito in provincia di Napoli

pubblicato il 30/03/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

La trentenne Anna Esposito residente a Melito in provincia di Napoli  questa notte avrebbe prima avvelenato il figlio di 2 anni, e poi si è suicidata accoltellandosi più volte.
Questo quanto hanno dedotto gli investigarori arrivati sul posto.  Una volta arrivati nell’abitazione della giovane donna, la polizia ha trovato infatti i due corpi riversi sul letto  in un lago di sangue.

Le forze dell’ordine sono state chiamate dai fratelli della suicida  poiché questa non rispondeva alle loro telefonate e  dopo alcuni tentativi  sono riusciti a entrare nell'abitazione della sorella  in via Kennedy facendosi dare  le chiavi da un vicino.

La donna si era separata di recente dal marito e può essere uno stato depressivo legato a questa circostanza ad averla portata a commettere un gesto del genere. Sul suo corpo sono state rinvenute molte ferite da arma da taglio, si presume un coltello.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza