Incendio in una macelleria islamica a Rimini

Le fiamme sono state generate da una bottiglia molotov

pubblicato il 24/03/2015 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Attacco ad un negozio marocchino. Stamattina a Rimini è stata lanciata una bottiglia molotov all'interno di una macelleria islamica provocando un incendio al suo interno. Il negozio è stato gravemente danneggiato e non si conosce ancora l'identità dei responsabili del rogo. Sono intervenuti sul posto le forze dell'ordine e i soccorsi del 115.

Intimidazioni razziste o un regolamento di conti? Non si sa ancora chi siano i responsabili dell'accaduto, ma stamani a determinare l'incendio in un negozio islamico in via Tosi a Rimini, non è stato il caso. Le fiamme sono divampate nella macelleria e ”kebaberia” intorno alle 6 del mattino.

Una bottiglia molotov è stata lanciata dall'entrata principale, in quanto sono stati trovati in terra i vetri della porta d'ingresso del locale. La bottiglia sarebbe finita sopra gli scaffali vicini all'entrata e da lì sarebbe scoppiato l'incendio che ha distrutto i prodotti esposti ed i mobili. Per fortuna oltre alle perdite subite e l'annerimento delle pareti causato dal fumo, non è stato intaccato il sistema elettrico.

Il negozio è in attività da otto anni ed appartiene ad un cittadino di origine marocchina e dei suoi figli. Sul posto stamattina sono intervenuti la Polizia, Digos, Scientifica e i Vigili del Fuoco.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password