Giustizia: Messina (Idv), intervenire su 'scoperture' giudici a Palermo

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 16/03/2015 in Attualità da Italia dei Valori
Condividi su:
Italia dei Valori

“I dati contenuti nel rapporto sulle scoperture di giudici nei Tribunali redatto dal presidente del Tribunale del Riesame di Reggio Calabria Filippo Leonardo sono drammatici e il governo ha il dovere di intervenire”. Lo dice in una nota il Segretario nazionale Idv Ignazio Messina.

“Il rapporto tra numero di giudici e di pubblici ministeri in Italia reso noto in questo studio - ha osservato il leader Idv - attesta che il sistema giudiziario italiano di fatto non puó essere sufficientemente efficiente, in particolare al sud dove fa addirittura scalpore il dato di Palermo, terzultimo in Italia con una percentuale pari all'1,73% con 125 pm e 72 giudici. Ció significa che lo Stato é piú debole proprio dove la presenza criminale é piú pervasiva".

Secondo Messina “é necessaria una vera riforma della giustizia che dovrá intervenire non solo migliorando l'impianto normativo ma anche incidendo concretamente sul piano organizzativo. La scarsezza del numero di giudici, e anche di personale amministrativo, é inevitabile causa di tempi lunghi e, di fatto, troppo spesso di denegata giustizia per i cittadini”.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password