Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Una pantera stermina il bestiame nelle campagne sarde: i dettagli

Negli allevamenti tra Bultei e Nughedu trovati ovini e bovini uccisi e impronte sospette sul terreno, è allarme

Condividi su:

Nelle campagne comprese tra Nughedu e Bultei alcuni allevatori del centro Sardegna hanno trovato numerosi capi di bestiame senza vita - Sui corpi degli ovini e dei bovini morti sono state trovate ferite non riconducibili a armi da taglio o da fuoco. Di conseguenza gli animali sarebbero stati attaccati e uccisi da un predatore, di grosse dimensioni. In seguito alle informazioni riportate da cacciatori, allevatori e autorità, l'omicida dovrebbe essere una grande pantera.

Un cacciatore ha riferito di aver visto, durante una battuta, un grosso felino dalla pelle nera - Inizialmente la notizia non è stata presa sul serio ma, in seguito allo studio delle grosse impronte trovate sul terreno, allevatori e cacciatori hanno iniziato a pensare che fosse un grosso felino il responsabile delle "stragi" di bestiame. L'istituto zooprofilattico di Sassari sta effettuando degli studi sulle ferite riportate dagli animali per mettere luce sul fatto. E' dunque partita la "caccia alla pantera", incubo delle greggi di Bultei e Nughedu.

Come mai una pantera in Sardegna - Il felino si trova al di fuori dal suo habitat naturale, in una zona in cui la presenza di pantere, tigri o leoni è assente. La domanda sorge spontanea: come ha fatto una pantera a raggiungere Bultei? O - più realisticamente - ci sarebbe da chiedersi chi ha portato una pantera nelle campagne sarde. Una domanda alla quale è difficile rispondere ma che allo stesso tempo esige necessariamente una soluzione.

Fonte foto: La Nuova Sardegna

Condividi su:

Seguici su Facebook