Lorenzo ha realizzato il suo sogno: un patto segreto con Papa Francesco

Lorenzo Massarelli , il bambino malato di tumore, ha incontrato il Papa

pubblicato il 18/02/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Lorenzo Massarelli, ternano, quindici anni e gli ultimi quattro vissuti negli ospedali per curare una rara forma di tumore al cervello. Quattro interventi di cui due a distanza ravvicinata lo scorso anno Un fisico provato che non può ricevere cure ma una volontà , una forza e un coraggio che sono di esempio a chi lo circonda. Solo con mamma Gianna vivono con 450 euro  al mese ma grazie all’interessamento di amici, molti dei quali incontrati nella sua ultima degenza a Firenze, è riuscito ad ottenere un aiuto importante e un grande aiuto l’ha avuto anche da Alessandro Maiorano, per il quale le definizioni si sprecano: "da usciere più famoso di Italia" a "nemico numero uno di Renzi" fino al Santo per i suoi stretti legami con la Santa Sede. Oggi ci piace pensarlo come l’uomo che avrà per sempre la meritata gratitudine di Gianna e Lorenzo per averli fatti ricevere dal Pontefice in udienza generale. Con grande emozione Lorenzo, fino dalle 8,30 di stamattina ha aspettato sul sagrato della basilica di san Pietro l’arrivo del papa. Un piccolo biglietto tra le mani, piccolo ma importante: dentro c’era il suo messaggio segreto per il Santo Padre. Era felice. I suoi occhi parlavano più del solito. Si leggeva gioia gratitudine e fede. Alcuni stretti collaboratori del Papa lo aspettavano. E quando alle 10,30 papa Francesco è apparso ha detto a Lorenzo: “mi hanno parlato di te . Sii sempre forte continua così “ A quel punto Lorenzo gli ha consegnato il suo piccolo biglietto puntando il dito ed esclamando“ Questa è una cosa tra me e te” e papa Francesco invece di passarlo come sempre al suo segretario ha sfoderato un gran sorriso e  se lo è  messo in tasca . Stanco ma felice Lorenzo è tornato nella sua Terni. Mamma Gianna è contenta e fiduciosa “ Lorenzo ha una forma gravissima di tumore, tutti si meravigliano non solo che sia sempre tra noi ma che possa ancora ridere, scherzare, sperare e dire al Papa cosa fare” ha scherzato “Noi non ci meravigliamo, primo tra tutti Lorenzo, che sente di essere aiutato dall’alto e questo lo rende sereno e forte.”

Chi di voi vuole aiutare può farlo con BONIFICO a favore di Gianna di Luzio (mamma di Lorenzo) IBAN IT55Q0503414400000000001776

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password