Muore neonata durante il trasferimento all'ospedale di Ragusa

I genitori denunciano il fatto ai Carabinieri: aperta l'inchiesta.

pubblicato il 12/02/2015 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

È successo in una clinica a Catania: è morta una neonata poco dopo il parto a causa di una grave insufficienza respiratoria. Sarebbe dovuta essere trasferita in sala rianimazione a Ragusa, ma il suo cuore non ha retto durante il trasporto in ambulanza. La procura di Ragusa ha sentito i medici della clinica e ha aperto un fascicolo, vista anche la denuncia presentata dai genitori della piccola ai carabinieri di Catania. Potrebbe essere disposta a breve l'autopsia.

Che sia uno dei tanti casi di mala sanità, ancora non è detto. Fatto sta che il dolore di un genitore che perde un figlio appena nato, non vuol sentire ragioni. E questo è ciò che è accaduto a Catania la scorsa notte, quando in una clinica privata una donna ha partorito una bambina, della quale si è riscontrato subito un cattivo stato di salute, tanto da richiedere un intervento di rianimazione.
I medici hanno contattato così le diverse unità di trattamento intensivo delle vicinanze ma tutte erano al completo. Senza alcun'altra soluzione sono stati contatti i soccorsi del 118, che hanno trovato un ospedale con un posto libero per la bambina. Il problema che l'ospedale era il
Paterno Arezzo di Ragusa a ben 100 km di distanza. L'ambulanza privata è partita dalla clinica con a bordo i medici che hanno tentato disperatamente di mantenere in vita la neonata, rianimandola con tutti i mezzi a disposizione. Non c'è stato nulla da fare, il cuore della piccola ha smesso di battere a causa della letale crisi respiratoria. È inutile dire quanto la notizia abbia scosso i familiari che hanno presentato una denuncia ai carabinieri. Su richiesta del procuratore di Ragusa Serena Minicucci, la polizia ha sentito i medici come persone informate dei fatti, ed è stata aperta un'inchiesta sul caso per vedere se ci sono delle effettive responsabilità riguardo al decesso della piccola. Si sta pensando  di procedere all'autopsia nei prossimi giorni per fare luce sulla vicenda. Intanto il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, ha dichiarato all'Ansa: “Abbiamo chiesto una relazione dettagliata e in tempi brevi''.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password