Ripartito il "Cantiere Scuola": più assunzioni da settembre e finanziamenti agli istituti

Entro fine febbraio, attesa la riforma dell'Istruzione

pubblicato il 06/01/2015 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Si è tenuto ieri a Palazzo Chigi, l'incontro tra il premier Matteo Renzi, il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini e il sottosegretario Davide Faraone, per riflettere sui temi che dovranno essere tradotti in norme nell'annunciata riforma dell'Istruzione, attesa per fine febbraio.

Nello specifico gli obiettivi da raggiungere saranno i seguenti: più fondi per il funzionamento degli istituti scolastici; potenziamento della lingua inglese a partire dalla primaria; piano straordinario di assunzioni, a settembre prossimo, di circa 140mila docenti precari e vincitori e idonei dell'ultimo concorsone Profumo del 2012 e forte investimento nell'alternanza scuola-lavoro.

L'incontro a palazzo Chigi ha confermato il piano di maxi-assunzioni da settembre 2015. Il Miur sta ultimando il censimento degli iscritti nelle graduatorie a esaurimento: sulla carta sono inseriti circa 140mila precari, ma alcuni di essi sono anche vincitori o idonei del concorso Profumo.

Richiesta anche la formazione di un sistema misto, che valorizzi merito e valutazione.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password