Trovato cadavere della ragazza scomparsa

Pisa: è stata ritrovata nel fiume Arno il corpo della sedicenne toscana. Si sospetta il suicidio.

pubblicato il 19/11/2014 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Era la scorsa domenica 9 novembre, il giorno in cui scomparve da casa Martina di Giacco. Nessuno aveva idea di dove e del perché se ne fosse andata via senza lasciare tracce di se. Alcuni messaggi però avevano fatto sospettare il peggio.

Ieri è stato trovato nelle acque del fiume Arno, dopo quasi dieci giorni di ricerche, il corpo di Martina di Giacco, 16enne di Fornacette, nel comune di Calcinaia, in provincia di Pisa. Dettagli importanti per il riconoscimento della giovane sono stati il colore dei capelli, il piercing, un anello e le scarpe. Il cadavere di Martina è stato ripescato dai carabinieri della compagnia di Pontedera, nel pisano. Da giorni le forze dell'ordine stavano effettuando le ricerche, e ieri il capitano, Massimo Lenco, si è recato a casa della famiglia della ragazza per informare i genitori dell'avvenuto ritrovamento del cadavere. I risultati delle indagini fanno propendere verso l'ipotesi del suicidio, soprattutto tenendo conto dei messaggi d'addio che la ragazza aveva lasciato prima di sparire, attraverso i social network e dei bigliettini in camera. Una testimonianza di una donna coincide con il sospetto che la morte sia avvenuta la stessa notte della sua scomparsa. La sinora l'aveva vista sopra un ponte sull'Arno, da casa sua intorno alle 21.45 della stessa domenica. Sarà comunque eseguito un esame esterno da parte del medico legale, e se necessario un'autopsia per determinare con certezza la causa della morte di Martina Giacco.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password