Pescara: bimbo ingerisce droga. Gravi le sue condizioni

La madre: "l'ha trovata per strada"

pubblicato il 14/11/2014 in Attualità da Lucia Di Candilo
Condividi su:
Lucia Di Candilo

A Pescara un bimbo di 1 anno e 8 mesi è stato ricoverato nel reparto di rianimazione all'ospedale civile di Pescara in gravissime condizioni, dopo aver ingerito marjuana e cocaina. Secondo quanto racconta la madre, che si è subito precipitata in ospedale, il piccolo avrebbe raccolto la droga per strada, nel quartiere Rancitelli, e l'avrebbe ingerita. La donna ha cercato immediatamente di togliere la sostanza dalla bocca del piccolo, che nel frattempo aveva già perso conoscienza.

Il bimbo, figlio di due tossicodipendenti e col padre in carcere, è ora ricoverato e versa in gravi condizioni, mentre gli uomini della squadra Mobile della Questura, coordinata da Pierfrancesco Muriana, sono a lavoro per ricostruire quanto accaduto. Barbara Del Bono è il pm che coordina le indagini.

Nella mattinata in cui si è svolto l'inaspettato episodio, il piccolo insieme alla madre erano stati a trovare il padre, un rom di 22 anni, detenuto nel carcere di Pescara.  

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password