Gi Picco's di Paderno: le esigenze fisiologiche vanno espletate davanti al macchinario

Nella fabbrica milanese per andare in bagno bisogna attendere la pausa oppure espletare i bisogni al proprio posto

pubblicato il 27/06/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Se durante le ore di lavoro hai necessità di andare in bagno, non è possibile, perchè bisogna attendere la pausa oppure espletare i bisogni al proprio posto, davanti al macchinario. Sarebbe questa la soluzione “proposta” ai propri dipendenti dalla Gi Picco’s, una azienda italiana che produce cosmetici e che ha sede nel Milanese, a Paderno Dugnano. La denuncia, riportata sul quotidiano Repubblica, arriva da parte dei dipendenti dell’azienda milanese che dà lavoro a circa 50 persone. Lavoratori che oggi scioperano per sei ore. Il clima che si respira all’interno della fabbrica ha spinto Fabio Amodio, dirigente sindacale della Filtcem Cgil, a far appendere in bacheca delle righe sui diritti dei lavoratori. “Non è nella facoltà del datore di lavoro proibire in alcun modo ad alcuna persona di recarsi in bagno per esigenze fisiologiche, poiché lesivo del diritto naturale. Né stabilire quante volte una persona possa recarvisi, né invitare la stessa ad espletare le proprie funzioni direttamente sul macchinario, perché lesivo della dignità personale”.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password