Taranto: condannati 27 ex dirigenti dell'Ilva

31 i casi di omicidio colposo

pubblicato il 23/05/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Sono 27 gli ex dirigenti dell'Ilva, condannati dal tribunale di Taranto per le morti causate dall'amianto e da altri agenti cancerogeni provenienti dallo stabilimento siderurgico. Le pene più alte sono state inflitte agli ex manager della vecchia Italsider pubblica. Sei anni di reclusione sono stati inflitti all'ex presidente dell'Ilva Fabio Riva e all'ex direttore dello stabilimento di Taranto Luigi Capogrosso. In tutto, 31 sono i casi di omicidio colposo trattati nel corso del processo. "L'esecutivo ha le idee chiare e abbiamo già approvato il piano ambientale:  faremo di tutto per portarlo a termine", ha dichiarato il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, precisando che il piano prevede che l'Ilva sia un'azienda che salvi i posti di lavoro e, allo stesso tempo, ambientalizzata al 100%.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password