Incassa da otto anni la pensione di un defunto, badante in manette

L'ennesima truffa ai danni dell'Inps arriva da Trapani

pubblicato il 11/06/2013 in Attualità da redazione
Condividi su:
redazione

L'ennesima truffa che ruota attorno alle pensioni. E questa volta la badante colta con le mani nel sacco non è straniera, ma italianissima.

Avrebbe continuato ad incassare la pensione di un anziano morto nel 2005 di cui era stata la badante,

ma e' stata scoperta ed arrestata. Le manette sono scattate ai polsi
di Angela Signorello, casalinga incensurata, che adesso dovra'
rispondere di truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato. Le
indagini sono scattate dopo la denuncia di alcune anomalie sui
prelievi della pensione del defunto nell'ufficio postale di via
Garibaldi.

      Gli investigatori hanno cosi' scoperto che la donna, nonostante
l'uomo fosse morto da otto anni, continuava a riscuoterne la pensione,
pari a 370 euro circa, utilizzando la delega che il pensionato le
aveva fatto quando era in vita. La truffa avrebbe permesso alla donna
di incassare nel tempo circa 40 mila euro netti. I carabinieri l'hanno
bloccata all'uscita dell'ufficio postale, dopo che aveva prelevato
l'indennita'. I solo di sono restituiti all'ente erogatore, mentre per
la donna e' scattato l'arresto.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password