Pensavano fosse immondizia, ma era un quintale di marijuana

Singolare ritrovamento in riva al mare a Torino di Sangro

pubblicato il 29/04/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Pensavano fosse l'ennesimo atto di inciviltà, invece si trattava di quasi un quintale di marijuana abbandonato in riva al mare. È successo a Torino di Sangro, località marina in provincia di Chieti.

I carabinieri durante l'attività di controllo hanno notato sulla battigia la presenza di una serie di pacchi imballati. Inizialmente i militari l'hanno scambiata per immondizia, ma una volta avvicinatisi hanno fatto la scoperta: erano ben 27 panetti di marijuana, per oltre 80 chili di peso complessivo, avvolti nel cellophane (nella foto un altro recente maxi sequestro). Ignote le cause dell'abbandono sulla spiaggia. È possibile che i trafficanti di droga siano stati avvisati del passaggio della pattuglia e sono fuggiti a mani vuote.

I carabinieri della Compagnia di Ortona - che hanno sequestrato il carico - stanno portando avanti le indagini; l'unica cosa sicura è che in riva al mare è stato lasciato un carico che avrebbe fruttato - una volta immesso nel mercato - oltre 100mila euro.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password