Beve un bicchiere d'acqua al bar e rimane ustionato alla gola

Il giovane malcapitato è il nipote dei gestori del locale

pubblicato il 19/04/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Sembrerebbe l'azione più semplice del mondo, eppure bere un bicchier d'acqua per un giovane di 21 anni si è rivelato un vero e proprio incubo. Nella notte tra venerdì e sabato, dopo aver consumato un bicchiere d'acqua in un bar-pizzeria di via Branzin a Caorle, in provincia di Venezia, il ragazzo è finito al pronto soccorso per delle ustioni all'esofago e alla gola. Fortunatamente il giovane è stato dimesso con una prognosi di guarigione di cinque giorni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Caorle, che hanno raccolto la testimonianza dei gestori del locale, che sarebbero gli zii del malcapitato. L'esercizio da qualche tempo è stato concesso in affitto dal proprietario.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password