Trova testa di maiale in casa e rinuncia alla candidatura a sindaco

L'episodio a Manzano, in provincia di Udine

pubblicato il 17/04/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Qualcuno gli ha lasciato una testa di maiale davanti all'uscio di casa e lui, dopo la pesante intimidazione, ha deciso di ritirare la sua candidatura a sindaco di Manzano, in provincia di Udine. Tornando a casa sabato scorso, l'uomo, Alberto Misano, 31 anni, già consigliere comunale in una lista civica di centrodestra, ha trovato la testa dell'animale legata alla maniglia del portone della sua abitazione. Misano aveva avuto contatti con il Nuovo centrodestra e aveva partecipato ad alcuni incontri di formazione del partito guidato dal ministro dell'Interno Angelino Alfano. Aveva intenzione di ripresentarsi alle elezioni comunali come candidato sindaco per una lista civica collegata allo stesso partito, ma l'atto intimidatorio l'ha spinto alla rinuncia. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password