Aereo scomparso tra Ligura e Toscana

Lo pilotava un tedesco

pubblicato il 06/04/2014 in Attualità da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda

L'ultimo contatto radio alle 11:10, il pilota ha parlato con la torre di controllo di Milano che gli ha chiesto di inserire un codice, operazione fatta. Poi, all'improvviso, una ventina di minuti dopo, alle 11,28, la scomparsa dai radar.

A bordo, secondo quanto riferito, c'era solo il pilota, 58 anni, di nazionalità tedesca, molto esperto: l'aereo non sarebbe di sua proprietà e l'uomo aveva il compito di trasferirlo. E' stata la base "SAR" di Poggio Renatico (Ferrara) a dare l'allarme dopo aver perso il segnale radar del velivolo, convogliando le squadre di ricerca, composte dal Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico di tre regioni, dai Carabinieri e dalla Marina Militare nella zona del Passo del Cerreto, con ricognizioni sono estese ad entrambi i versanti del crinale.

Il cellulare del pilota, secondo la ricostruzione fatta dall'ufficiale dell'Aeronautica colonnello Emidio Peroni, in servizio alla base aerea di Poggio Renatico (Ferrara), ha agganciato la cella di Collagna, nel Reggiano, nei pressi del passo del Cerreto. "Stiamo cercando l'aereo - ha detto il colonnello - in un raggio di nove chilometri dalla cella di Collagna dove crediamo sia caduto".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password