Scopre la sua ex su un sito escort e fa chiudere il centro massaggi

A far scattare la denuncia un impiegato 40enne italiano

pubblicato il 20/03/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

E' successo ad un impiegato di 40 anni, che navigando in Rete, ha scoperto che la compagna, una 28 enne di nazionalità romena, si prostituiva in un centro massaggi di Milano. L’uomo ha subito deciso di contattare la polizia. La titolare del centro è stata denunciata per sfruttamento della prostituzione e il centro è stato sequestrato. Tuttavia, la coppia era in crisi da tempo. Infatti, la donna si era allontanata da lui, ma l’uomo non aveva perso le speranze di poterla riconquistare. Pensando che potesse essere tornata su Internet, si è messo a cercarla sul social network e blog. Ed è proprio su uno di questi siti che l’ha trovata. Peccato, per lui, che fosse un sito di escort. Per verificare il racconto dell'uomo, un poliziotto è entrato nel centro massaggi in viale Suzzani 18, chiedendo un “body massage”. Proprio la rumena è entrata in azione e quando ha chiesto all’uomo se volesse qualcosa in più, è scattata la retata degli altri poliziotti, presenti all’esterno. Nel centro, si prostituivano anche una brasiliana di 30 anni e una cinese di 46, che rilasciavano regolari ricevute fiscali. La titolare, una 41 enne cinese, non era presente al momento della retata. Una volta rintracciata dalla polizia, ha detto di non avere nulla a che fare con l’attività. È stata indagata in stato di libertà per sfruttamento della prostituzione. Ora, il centro massaggi è sotto sequestro.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password