Decisione choc in una classe a Lecce: nessun contatto fisico tra insegnanti e alunni

La preside: «E' vietato dare la mano ai bambini»

pubblicato il 15/03/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Nell'istituto comprensivo Lizzanello con Merine, nel comune di Lizzanello, in provincia di Lecce, è vietato qualsiasi contatto fisico tra personale scolastico e alunni. E' quanto emerge da una circolare rivolta ad insegnanti e collaboratori della scuola, che ha come oggetto "Comportamento verso gli alunni e le alunne". «Non è consentito, per nessun motivo, toccare i ragazzi e le ragazze, né abbracciarli/e, né prenderli/e per mano, né baciarli/e sulla guancia. Questo al fine di tutelare la sicurezza di tutti». Lo chiarisce nella comunicazione, la preside Bruna Morena, secondo cui bisogna rispettare le regole, altrimenti si può incorrere perfino in sanzioni disciplinari. Questa decisione choc è stata presa nonostante non ci siano mai stati casi eclatanti: «Nessun caso di pedofilia o cose del genere - sottolinea la vicepreside dell'istituto - . Occorreva, però, ribadire un regolamento che davamo per scontato e che finora non era stato necessario scrivere». Tuttavia, non tutti i docenti della scuola approvano le nuove regole. «Questa disposizione danneggia i bambini, non li protegge affatto», precisano alcuni.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password