'Emergenza casa': a Palermo 20 famiglie occupano istituto religioso

Chiedono di poter abitare gli stabili vuoti presenti in città

pubblicato il 13/03/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Sono palermitani, eritrei, etiopi, sono le 20 famiglie che hanno occupato questa mattina l'istituto religioso 'Figlie di San Giuseppe' di Palermo nel quartiere della Zisa. Lo stabile di via Oberdan è stato occupato grazie all'appoggio del comitato 'PrendocasaPalermo'; i dimostranti sono stati identificati dagli agenti della Polizia.

Da tempo in città si è levato il grido di richiesta di un aiuto di coloro che sono senza fissa dimora. Chiedono di poter usare i tanti edifici vuoti e sfitti presenti in città. Non c'è stata, però, nessuna risposta e stamattina sono passati all'azione. Tra di loro c'è anche un'anziana, con invalidità all'80% che ad aprile sarà sfrattata dalla propria casa. 
Quella del capoluogo siciliano è una vera emergenza abitativa. Negli ultimi mesi si è registrata una escalation di occupazioni da parte di chi non ha un tetto fisso. Emiliano Spera, portavoce del comitato Prendocasa Palermo, da tempo denuncia questa situazione e rilancia affermando che chi ha chiesto aiuto si è visto troppo spesso rimpallare da un ufficio all'altro senza arrivare a nessuna soluzione.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password