Pesce scaduto da oltre 6 anni: sequestro da 16 tonnellate nel Milanese

In azione la Guardia di Finanza

pubblicato il 24/02/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione
Immagine di repertorio

La guardia di finanza ha sequestrato 16 tonnellate di cibo avariato a Cordaredo (Milano). A finire al centro delle indagini è stata un'attività di distribuzione all'ingrosso di prodotti alimentari. Il magazzino era gestito da un cittadino cinese. 

Sul posto i finanzieri, insieme al personale dei dipartimenti di Prevenzione medica e Veterinaria della Asl Milano 1, hanno accertato che il cibo era stipato in scarse condizioni igienico-sanitarie. Inoltre, gran parte dei prodotti era già scaduto da tempo. Per alcuni generi alimentari è stato verificato che la data di scadenza risaliva addirittura a 6 anni fa.

 

Il cibo era pronto a finire sui tavoli dei ristoranti del Milanese. È stata sequestrata una considerevole quantità di pesce insieme, anche, a cibi destinati ai ristoranti cinesi e giapponesi come alghe, datteri e gamberi; in quest'ultimo caso i crostacei avevano ormai assunto un preoccupante colore verde-nero. In altri magazzini è stato trovato del pesce azzurro scaduto da oltre sei anni. 
Le indagini hanno accertato come la grande quantità di cibo scaduto fosse destinato a negozi italiani e orientali specializzati in sushi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password