Sahara Marocchino: Sindaco di comune Liveri gemellato con Dakhla chiede a UE di seguire esempio USA

Liveri e Dakhla hanno in programma la cooperazione economica in Sahara di imprenditori campani incoraggiati da migliori infrastrutture e la presenza di investitori africani, americani, europei ed asiatici.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 06/05/2021 in Attualità da Belkassem Yassine
Condividi su:
Belkassem Yassine
Sindaci di Dakhla (Marocco) e Liveri (Italia) firmano gemellaggio tra le due città

Dopo il gemellaggio sottoscritto dal suo comune con quello di Dakhla nel 2014, il sindaco di Liveri, in provincia di Napoli, Raffaele Coppola, ha invitato l'Unione europea (UE) a seguire pubblicamente l'esempio dell'amministrazione statunitense che ha riconosciuto la sovranità del Marocco sul Sahara. 

In una dichiarazione alla stampa, a 7 anni dalla sua prima visita nella zona del Sahara marocchino, l'amministratore campano ha spiegato che: "Gli Stati Uniti hanno dato l'esempio riconoscendo la sovranità del Marocco sulle sue province meridionali. Si tratta di un riconoscimento perfettamente legittimo per quanto riguarda la storia della regione ed una realtà condivisa dalla popolazione presente nella zona come ho potuto constatare con i miei occhi quando sono stato nel Sahara. Saluto il gesto degli Stati Uniti e penso che dovrebbe fare altrettanto l'Unione Europea". 

Secondo Coppola: "Se l'UE riconoscesse la sovranità marocchina sulle province del Sahara farebbe capire che è finito il tempo delle divisioni, retaggio della guerra fredda, e che dobbiamo aprirci per affrontare insieme il 21° secolo. Almeno è questo il messaggio che nel 2014 ho deciso di dare io, facendo gemellare il mio Comune con quello di Dakhla, anticipando la decisione di altri paesi, come gli stessi Stati Uniti, che ora hanno aperto un consolato in quella zona". 

Il sindaco di Liveri ha colto l'occasione per assicurare che la sua amministrazione e quella di Dakhla hanno in programma di proseguire nella collaborazione bilaterale sviluppando dei progetti comuni che vedono il coinvolgimento di imprenditori campani desiderosi di investire nel Sahara, spinti anche dalla presenza di infrastrutture tra le migliori del continente e all'arrivo di investitori statunitensi e francesi e di imprenditori cinesi e russi nella zona. In questo contesto Coppola ritiene incomprensibile il perché l'Italia debba restare fuori da queste opportunità. Infine ha espresso il proprio sostegno a Rabat a seguito delle provocazioni del Polisario lungo il confine tra Marocco e Algeria. 

Il 4 febbraio del 2014 il Sindaco di Liveri ha firmato l'accordo di gemellaggio con la città marocchina di Dakhla. La firma, avvenuta in Marocco alla presenza del presidente del consiglio comunale locale, Sloh Jummani, ha come obiettivo quello di rafforzare la cooperazione e lo scambio di esperienze economiche, culturali e turistiche tra le due città. 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password