Covid-19, a Brindisi e provincia controlli serrati davanti a parchi e aree pubbliche

Da questa mattina un pattuglione interforze di carabinieri, Polizia di Stato e Guardia Di Finanza monitora le aree sensibili della città, in particolare Cesare Braico, parco Cillarese, centro e Commenda.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 03/04/2021 in Attualità da Federico Sanapo
Condividi su:
Federico Sanapo

L'atteso weekend di Pasqua e Pasquetta è cominciato, così come si sono intensificati  i controlli anti Covid da parte delle forze dell'ordine. Da questa mattina 3 aprile un pattuglione interforze composto da Polizia, carabinieri e Guardia di Finanza, sta monitorando le aree più sensibili della città, lì dove c'è il rischio che possano crearsi pericolosi assembramenti, ovvero parco Cesare Braico, parco Cillarese, centro e Commenda. In questo weekend, poi, le temperature saranno puttosto miti, con la giornata di oggi che si preannuncia particolarmente calda. Molto probabilmente le persone vorranno uscire a fare una semplice passeggiata, cosa perlatro consentita dal decreto legge emanato dal Governo di Mario Draghi. Non è però possibile sostare nelle aree pubbliche, così come nei parchi, che in alcuni comuni saranno completamente chiusi. A Brindisi i parchi cittadini, così come i cimiteri, saranno chiusi oggi 3 aprile, domani 4 e lunedì 5 aprile. Stessa linea che hanno seguito i comuni di Ostuni, Francavilla Fontana, Torre Santa Susanna. Resterà tutto chiuso anche nei comuni che si trovano nella fascia sud della provincia, come a Torchiarolo, Cellino San Marco, Torchiarolo (e marine di Lendinuso e Torre San Gennaro) e San Pietro Vernotico. Qui resterà come fruibile l'area giochi situata sul piazzale panoramico di Campo di Mare e degli spazi adiacenti, questo in modo da consentirne la frequentazione a persone portatori di patologie dello spettro autistico. L'accomapagnatore, in caso di controllo, dovrà certificare tale condizione del soggetto tramite apposita autocertificazione. Il comune di Mesagne, invece, ha scelto una linea più morbida, lasciando aperti i parchi e il cimitero, con ingressi che però saranno contingentati. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password