Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Covid, Italia zona rossa dal 3 al 5 aprile e limiti visite amici e parenti: ecco il Decreto

Quasi tutta Italia in zona rossa: ecco il punto della situazione

Condividi su:

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto legge con le nuove misure per il contrasto all'emergenza Covid. Lo si apprende da fonti di governo.

L'INCONTRO GOVERNO-REGIONI-ENTI LOCALI E LA BOZZA DELLE MISURE

Dal 15 marzo al 2 aprile e il 6 aprile (3, 4 e 5 è zona rossa nazionale, ndr), nelle Regioni arancioni "è consentito, in ambito comunale, lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno", tra le 5 e le 22, "e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi".

E' quanto si legge nello schema di decreto legge sottoposto dal governo alle Regioni. Lo spostamento non è consentito nelle zone rosse.

Secondo quanto prevede la bozza di decreto legge del governo, "nei giorni 3, 4 e 5 aprile (comprese quindi Pasqua e Pasquetta, ndr), sull'intero territorio nazionale, ad eccezione delle Regioni i cui territori si collocano in zona bianca, si applicano le misure stabilite" per la zona rossa. "Nei medesimi giorni è consentito, in ambito regionale, lo spostamento" verso una sola abitazione una volta al giorno a due persone con minori di 14 anni. 

Condividi su:

Seguici su Facebook