Tuturano (Brindisi), Burian sferza la frazione: neve e gelo in città

Stamattina 14 febbraio, giorno di San Valentino, la cittadina si è svegliata coperta da una coltre bianca come non si vedeva da tempo. E sui social i cittadini pubblicano le foto.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 14/02/2021 in Attualità da Federico Sanapo
Condividi su:
Federico Sanapo

Freddo, vento e neve stanno sferzando in queste ore la provincia di Brindisi. La tanto attesa nevicata è arrivata nella notte, cogliendo tutti davvero di sorpresa anche a Tuturano, piccola frazione del comune di Brindisi. Strade, piazze, parchi e monumenti sono imbiancati. Le temperature, per tutta la giornata di oggi, saranno gelide, con punte che dovrebbero arrivare a toccare gli 0 gradi o poco più. La neve sta cadendo copiosa soprattutto nell'hinterland brindisino, come a Mesagne, Oria e Latiano. Sulla costa invece nevicate più moderate, mentre abbastanza consistente appare quella di Tuturano. Le previsioni per le prossime ore prevedono comunque un miglioramento delle condizioni meteo, con il cielo che dovrebbe mantenersi nuvoloso, anche se non si escludono piogge o nevicate a tratti. Ma tanto è già bastato per far impazzare i social dei tuturanesi, che stanno pubblicando le foto della loro cittadina imbiancata. Anche da Brindisi giungono foto che ritraggono il capoluogo innevato. 

L'ondata di gelo odierna è causata dal Burian, il vento gelido proveniente dalla Russia. Già nella serata di ieri 13 febbraio le temperature sono cominciate a crollare, mentre è andato intensificandosi il vento dai quadranti nord-nordest. Un vento gelido, si diceva appunto, che sta però sferzando quasi tutta Italia da nord a sud, con effetti anche sulle coste adriatiche, dove il "muro gelido" di Burian ha bussato sin dalla giornata di ieri. Le previsioni lo dicevano, e il grande freddo è arrivato puntuale. Per domani, lunedì 15 febbraio, l'ondata di maltempo dovrebbe attenuarsi del tutto anche se le temperature rimarranno rigidissime ancora per qualche giorno. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password