Occupazione: dati al rialzo per cuochi, camerieri e addetti ai servizi turistici

Calo per le assunzioni di figure professionali ad alta specializzazione

pubblicato il 05/07/2013 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Aumentano le assunzioni negli ultimi tre mesi. È l'ultimo rapporto Excelsior Unioncamere a dirlo. Le assunzioni da aprile a settembre sono in crescita del 39,5% con le figure più richieste che si collocano nel livello intermedio e basso con in evidenza il settore terziario. In flessione le assunzioni di figure dal profilo più alto (-8,3%). 
Se le stime sono al rialzo, bisogna comunque considerare l'influsso positivo dell'estate durante la quale aumenta il lavoro stagionale con il settore turistico e lo stesso terziario a far da traino.

 

Tra i nuovi assunti, infatti, spiccano cuochi, camerieri e addetti ai servizi turistici. Al secondo posto per crescita di assunzioni c'è il personale addetto alla pulizia e ai servizi alle persone e degli addetti che si occupano di accoglienza, informazione e assistenza. Insomma, una forte connotazione stagionale e turistica che se da un lato rappresenta una crescita positiva, dall'altra non assicura ai neo-assunti un futuro certo.

 

Brutte notizie, invece, per i profili di carattere manageriale e con alto grado di preparazione e specializzazione. Il calo, come detto, è dell'8,3%, sul quale comunque influiscono - questa volta in senso negativo - le esigenze delle attività stagionali. È il settore delle scienze fisiche, matematiche e naturali a essere più in sofferenza. Docenti, ricercatori, ingegneri e architetti sono tra le posizioni meno richieste. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password