San Donaci (Brindisi): rifiuta di indossare la mascherina sul bus, donna 60enne denunciata

La donna è stata invitata dal conducente del mezzo ad indossare il dispositivo di protezione individuale, lei però si è dichiara una "No mask". Servizio interrotto per circa 30 minuti.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 24/10/2020 in Attualità da Federico Sanapo
Condividi su:
Federico Sanapo

 I Carabinieri della Stazione di San Donaci, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà una 60enne del luogo, per interruzione di un pubblico servizio, sanzionandola, contestualmente, per illecito amministrativo in violazione delle norme contenute nel DPCM del 18.10.2020.

In particolare, la donna, nel corso della mattinata di ieri  saliva a bordo di autobus di linea della FSE con tratta San Pancrazio Salentino – Brindisi, sprovvista di mascherina. Invitata dal conduttore del bus ad indossare tale dispositivo o a scendere dal mezzo, si è rifiutata dichiarandosi “NO MASK”. Tale comportamento ha provocato una immotivata interruzione del servizio per 30 minuti.

Le forze dell'ordine e le autorità sanitarie continuano a sensibilizzare la popolazione sul corretto uso dei dispostivi di protezione individuale e sulle nome da seguire in materia di distanziamento sociale per contrastare il contagio dal virus Sars-CoV-2, il patogeno che provoca la malattia denominata Covid-19. I controlli saranno serrati su tutto il territorio nazionale anche nelle prossime settimane. Chi non rispetta le regole incorrerà in una sanzione che va da un minimo di 400 e fino ad un massimo di 1.000 euro, salvo che il fatto non costituisca più grave reato. La mascherina va indossata correttamente anche all'aperto e in qualsiasi occasione in cui ci si trovi con persone esterne al nucleo famigliare, nonché nei luoghi pubblici come bar, pub e ristoranti. L'obbligo di indossare la mascherina vale anche per i titolari di tali attività commerciali. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password