Sequestro da mezzo quintale di marijuana in provincia di Chieti

Stupefacente confezionato in 47 panetti

pubblicato il 01/02/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

 

Due auto che si lampeggiano e poi si affiancano. I conducenti che scendono da un’Audi A4 ed una Fiat Bravo e aprono i rispettivi bagagliai. Il veloce passaggio di mano di 4 grosse buste di plastica nera che vengono subito riposte in una delle due macchine. È quello a cui ha assistito, nella tarda serata di ieri, una pattuglia di Carabinieri della Stazione di San Salvo trovandosi a transitare nei pressi dell’ex parcheggio comunale.

I militari dell’Arma non hanno potuto non notare lo strano comportamento di quei due uomini che, dall’aspetto, non sembravano essere italiani. I Carabinieri si sono avvicinati per meglio capire cosa stesse accadendo ed hanno fermato i due conducenti che, nel frattempo, si apprestavano a ripartire. Sono bastati pochi minuti per chiarire tutta la vicenda. I due uomini erano albanesi residenti a San Salvo, K.F. di 35 anni originario di Valona e X.A. 24enne proveniente da Lushnje, entrambi corrieri di droga che si erano incontrati per un veloce passaggio di mano di ben 50 chili di marijuana.

Nelle 4 buste nere i Carabinieri della Stazione di San Salvo hanno infatti recuperato 47 pannetti che erano stati avvolti con della plastica trasparente intrisa di caffè, in maniera da mascherare l’odore tipico della marijuana ed eludere, così, eventuali controlli da parte di unità cinofile. Lo stupefacente, una volta immesso sul mercato e venduto al dettaglio, avrebbero fruttato un guadagno di circa 500mila euro.

Continua su sansalvo.net

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password