Torna agli arresti Bellomo, ex giudice del Consiglio di Stato accusato di maltrattamenti alle ex corsiste della scuola per magistrati

pubblicato il 10/07/2020 in Attualità
Condividi su:

Francesco Bellomo torna agli arresti domiciliari.

L’ex giudice del Consiglio di Stato accusato di imporre dress code e codici di comportamento a tre borsiste e una ricercatrice della sua scuola di Formazione per la preparazione al concorso in magistratura “Diritto e Scienza”, che avrebbe anche tentato di costringere un’altra ex corsista a lasciare il lavoro in un’emittente locale, è stato nuovamente condannato agli arresti domiciliari.

La decisione è spettata al Tribunale del Riesame di Bari in sede di rinvio dalla Cassazione che a gennaio aveva annullato il provvedimento con il quale il 29 luglio 2019, il Tribunale del Riesame di Bari aveva revocato gli arresti domiciliari, disponendo la misura alternativa della interdizione per 12 mesi.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password