L'Aquila il restauro e conservazione con la Nanotecnologia studiata nei laboratori di 4ward360.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 07/07/2020 in Attualità da DC
Condividi su:
DC
Sabrina Zuccalà

E' stata ufficializzata da parte di 'Dipe Costruzione ' e 4ward360 (azienda leader nella produzione di nanotecnologia) che hanno costituito una joint-venture Heritage Preservation Lab per dar seguito alla conservazione del famoso Torrione dell'Aquila. 4ward360 ha messo a disposizione la sua tecnologia per consentire al Torrione di essere conservato nel tempo, in quanto è un monumento di rilevanza culturale e storica difatti il recente sisma dell'aprile 2009 che ha colpito L'Aquila,  ed il suo patrimonio storico ed architettonico, ha riacceso i riflettori su alcuni particolari ed importanti monumenti  cittadini, colpiti dall'evento sismico, in questo caso il monumento in oggetto è il Torrione. "La Nanotecnologia messa a punto nei laboratori di 4ward360 permetterà al Torrione di essere conservato per 10 anni, anche in questo caso" - ci spiega il presidente di 4ward360  Sabrina Zuccalà,- " è stato possibile possibile arrivare alla formulazione perfetta, grazie alla polvere dello stesso monumento, in quanto in laboratorio si è studiato nei minimi particolari sino ad arrivare alla formulazione doc, completamente BIO per il rispetto dell'ambiente e soprattutto non pellicolante. Ora siamo in attesa che 'Dipe' esegua il restauro - conclude Zuccalà- per poi applicare la Nanotecnologia che 'fermerà il tempo' al Torrione dell'Aquila."

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password