Uomo di 45 anni uccide i figli poi si getta da un ponte

pubblicato il 28/06/2020 in Attualità
Condividi su:

Tragedia in Valsassina, a Margno (Lecco). Mario Bressi, 45 anni e padre di due gemelli di 12, ha strangolato i figli e poi si è tolto la vita.

Il piccolo paese, in cui la famiglia aveva una casa di villeggiatura, è scosso. L’uomo si sarebbe gettato dal ponte della Vittoria a Maggio di Cremeno (Lecco) non molto distante dalla casa in cui ha compiuto l’omicidio dei due ragazzi, un maschio e una femmina. I corpi dei due gemelli sono stati ritrovati dalla madre, arrivata dal milanese dopo aver ricevuto un messaggio dall’uomo per informarla che non avrebbe più rivisto i figli.

Gli inquirenti stanno indagando sulla tragedia per comprendere le motivazioni e le dinamiche che hanno spinto l’uomo a commettere il gesto. Dall’analisi dei contenuti postati sui social emerge che il quarantacinquenne dopo un lungo stop, ha pubblicato alcune foto insieme ai suoi bambini sorridenti corredate dal testo “coi miei ragazzi sempre insieme”.

I vicini di casa hanno raccontato di aver sentito dei rumori sordi durante la notte. Al mattino poi, le urla disperate della donna che è stata ascoltata dai carabinieri che stanno indagando coordinati dal pm Andrea Figoni e dal procuratore Antonio Chiappani.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password