Triplice omicidio di Caselle, il figlio Maurizio trova oggetti dei genitori

Ha rinvenuto alcune tazzine da caffè in mezzo alla vegetazione

pubblicato il 07/01/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Si infittisce il mistero del triplice omicidio di Caselle dove, nella loro villetta, sono stati massacrati con numerose coltellate i coniugi Allione (Claudio e Mariangela) e l'anziana madre di uno dei due (Emilia). L'unico sopravvissuto della famiglia è Maurizio, il figlio della coppia di 29 anni, fuori casa al momento dell'omicidio e ascoltato per diverse ore dagli inquirenti.

Oggi lo stesso Maurizio ha portato in caserma alcuni oggetti dei propri genitori che avrebbe trovato durante una passeggata con i cani e un suo amico. I reperti portati in caserma e ora all'esame della Scientifica sarebbero delle tazzine da caffè. Il ragazzo ha spiegato di averle viste in mezzo alla terra e di averle riconosciute. Attualmente Maurizio Vallione è indagato non per l'omicidio ma per il possesso di marjuana. Questa è stata ritrovata durante un controllo.

Sul fronte delle indagini proseguono da stamattina i rilievi dei Ris di Parma che non stanno tralasciando nulla: il lavoro della Scientifica continua sia all'interno della villetta che nelle aree verdi. L'obiettivo è ritrovare al più presto l'arma del delitto. Domattina, intanto, vi saranno le autopsie.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password