Manovra, Fitch lancia l'allarme: "Rischi considerevoli, specie dopo il 2019"

Di Maio controbatte: "Bocciati da coloro che hanno promosso i governi precedenti"

pubblicato il 10/10/2018 in Attualità da Nicola Di Santo
Condividi su:
Nicola Di Santo

Governo avanti tutta su Def e manovra, dal valore complessivo di 36,7 miliardi. Nonostante l'allarme di Fitch, che ha dichiarato di vedere "rischi considerevoli per i target (della manovra, ndr), specie dopo il 2019". Prosegue l'agenzia: "I dettagli della politica di bilancio e la messa in pratica rimangono un elemento chiave della nostra valutazione sul rating sovrano" dell'Italia, sostiene Fitch, che assegna all'Italia un rating BBB, due gradini sopra il livello speculativo, con prospettive negative. "La nostra prossima revisione messa in programma è nel primo trimestre 2019", fa sapere Fitch. 

"Gli obiettivi della nota di aggiornamento al Def - afferma ancora la nota - puntano a una moderata riduzione del deficit nel 2020 al 2,1% del Pil. Noi ci aspettiamo un risultato più vicino al 2,6% che avevamo previsto da agosto, il che contribuisce a una stima del debito/Pil più alta (129,8% entro fine 2021, contro 126,7% nella Nadef)".

Secca la risposta di Di Maio, che controbatte così: "Tutti quelli che hanno promosso i governi precedenti, è buona cosa che boccino quelli attuali".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza