Interrogato a Palermo Fabrizio Miccoli

Il calciatore deve rispondere di estorsione e accesso abusivo a sistema informatico

pubblicato il 26/06/2013 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

È in corso l'interrogatorio di Fabrizio Miccoli. Il calciatore è accusato di estorsione e accesso abusivo a sistema informatico. Secondo la Procura avrebbe commissionato a Mauro Lauricella, figlio del boss della Kalsa, il recupero di alcune somme di denaro dai soci di una discoteca.

In queste ore è ascoltato dal procuratore aggiunto di Palermo, Leonardo Agueci, e dai sostituti Francesca Mazzocco e Maurizio Bonaccorso.

La vicenda di Fabrizio Miccoli è saltata agli onori delle cronache anche perché nelle intercettazioni delle telefonate tra lui e Lauricella canticchiava 'Quel fango di Falcone'. Circostanza questa che ha provocato sorpresa e sdegno negli ambienti legati al tifo rosanero (oltre che nel resto della società civile).

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password