Naufragio in Libia: finora 31 i migranti morti, 200 quelli salvati

Due barconi affondati, i "cadaveri divorati dagli squali"

pubblicato il 25/11/2017 in Attualità da redazione
Condividi su:
redazione

Finora sono 31 i migranti morti nel naufragio avvenuto stamani a largo di Garabulli, nelle acque della Libia. Lo ha riferito la Marina libica, precisando che le operazioni di salvataggio hanno interessato due barconi: nel primo sono morte 31 persone e ne sono state salvate 60, nell'altro sono invece 140 i sopravvissuti.

La Marina libica, in un post su Facebook, ha dichiarato che i "cadaveri sono stati divorati dagli squali durante le operazioni di salvataggio". La Marina ha anche riferito che la guardia costiera libica nelle ultime ore ha salvato 326 persone che erano a bordo di diverse barche dirette verso l'Europa. I migranti, tra cui 63 donne e 61 bambini, sono stati trasferiti in porto, dove hanno ricevuto il primo soccorso, e poi sono stati portati in un centro di accoglienza.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password