Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ischia, un vicino della casa crollata denuncia: "Aggiunti piani a cantina"

Il ministro Pinotti intanto consegna medaglia al piccolo Ciro

Condividi su:

Non si placano le polemiche in merito al terremoto di Ischia, che il 21 agosto scorso ha provcato due vittime e 42 feriti. Un vicino di casa della famiglia travolta dal crollo della palazzina di Casamicciola e tratta poi in salvo, ha denunciato così gli abusi edilizi ai microfoni del tg2: "Hai voglia a dirgli: non costruite due, tre, cinque piani, perché qui è tutta zona sismica e un piccolo movimento butta il palazzo a terra. Lo dicevo tutti i giorni. Al primo piano c'era una cantina antica e hanno costruito sopra. Il palazzo crollando ha buttato pure la casa mia a terra. È un guaio, ho la casa distrutta, la dobbiamo solo abbattere".

Intanto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, all'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno (Ischia) ha fatto visita a Ciro, uno dei tre fratellini rimasti sotto le macerie della casa crollata. La Pinotti ha poi annunciato la decisione di assegnare una medaglia ricordo al bambino "eroe": "È solo una medaglia ricordo che ho messo personalmente a Ciro per testimoniare che tutta l'Italia lo ha guardato. Ho portato anche un orsetto a lui e al fratellino più piccolo, Matthias, e altri gadget delle forze armate". Il ministro ha poi aggiunto che "il giorno 29 ci sarà il consiglio dei ministri dove porteremo la delibera per lo stato di emergenza e seguiremo, anche attraverso i sindaci, le successive necessità". 
Condividi su:

Seguici su Facebook