Un anno fa il terremoto del Centro Italia, ad Amatrice 249 rintocchi di campana

La fiaccolata notturna nella cittadina laziale dà il via alle celebrazioni. Oggi la messa, presente Gentiloni

pubblicato il 24/08/2017 in Attualità da Nicola Di Santo
Condividi su:
Nicola Di Santo
Foto tratta da ecodibergamo.it

il 24 agosto di un anno fa accadeva il terremoto che sconvolse l'Italia centrale, colpendo in particolar modo i comuni di Amatrice, Accumuli e Arquata del Tronto e provocando in totale 299 vittime.

Ad Amatrice si è svolta stanotte la principale iniziativa che ha dato il via alle celebrazioni: una fiaccolata che ha costeggiato l'intera zona rossa della cittadina, percorsa in quasi totale silenzio, e terminata da 249 rintocchi di campana. A seguire, si è tenuta una veglia di preghiera celebrata dal vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, con i familiari delle vittime. Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ha poi scoperto un monumento eretto nel parco don Minozzi in ricordo dei morti.

Una veglia di preghiera c'è stata anche a Pescara del Tronto, dove un corteo di persone ha ricordato le 48 vittime del territorio di Arquata.

Oggi il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, è arrivato ad Amatrice, dove parteciperà alla funzione liturgica in ricordo delle vittime del sisma.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password