Uccise la moglie dell'amante: ergastolo

Pesanti condanne anche per i complici

pubblicato il 10/06/2013 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Ergastolo per Maria Teresa Crivellari. La Corte d'assise d'appello di Torino ha confermato la massima pena per la donna accusata del sequestro, dell'omicidio e dell'occultamento del cadavere di Marina Patriti, moglie del suo amante Giacomo Bellorio.

Condanne anche per i tre complici: Alessandro Marella, Andrea Chiappetta (15 anni e mezzo e 16 anni) e Calogero Pasqualino (da 15 anni pena ridotta a 12).

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password