Strasburgo: record di detenuti per droga in Italia

A seguire Georgia Azerbaijan e Estonia

pubblicato il 14/03/2017 in Attualità da Costanza Tosi
Condividi su:
Costanza Tosi

Nel 2015 in Italia un terzo dei detenuti condannati in via definitiva era in carcere per reati legati alla droga, la quota più alta tra tutti i Paesi europei.

I dati, che testimoniano la situazione al primo settembre 2015, ci arrivano dalla ricerca 'Space': lo studio sul sistema penitenziario dei 47 paesi membri del Consiglio d'Europa condotto ogni anno a partire dal 2000.

Tra tutti i paesi presi in analisi, l'Italia è quello in cui la percentuale di condannati per droga è la più elevata, sono esattamente il 31,1% del totale. A seguire la Georgia (30,8), l'Azerbaijan (28,4), l'Estonia (28,3), Cipro (27,5). Dai dati emerge inoltre che in Italia il 19% dei condannati in via definitiva sconta una pena per omicidio e tentato omicidio, contro una media europea del 13,2%, ma lontano dai record albanese (39,4%) e della Repubblica Srpska (35,4%) o dalle percentuali della Russia (27,8).

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password