Alitalia: fra un mese si sciopera, province in ginocchio

Il punto del venerdì per riannodare il racconto della politica italiana

pubblicato il 27/01/2017 in Attualità da Gianluca Vivacqua
Condividi su:
Gianluca Vivacqua
Pier Carlo Padoan

Legge elettorale. Gli scenari del post-Consulta. Gianni Cuperlo, della segreteria Pd, formula la sua proposta alla Stampa: “Impianto proporzionale  con collegi uninominali e un premio fisso di incentivazione alla governabilità.” Per l’esponente dalemiano una legge condivisa è necessaria, in ogni caso, prima di andare al voto.Sul tema interviene anche la presidente della Camera, Laura Boldrini, convinta che è essenziale cominciare a parlare subito di legge elettorale in Parlamento, perché "non bisogna perdere tempo". 

Il confronto partitico. Listone unico Pd-Ncd alle amministrative di primavera: Giuliano Pisapia respinge con forza lo scenario su Twitter.  Un esperimento simile “sarebbe un incubo”, scrive l’ex sindaco di Milano sul social network, in risposta al notista del Corsera, Antonio Polito, che aveva lanciato l’ipotesi. No secco anche da Alfano. “Non soffro di incubi ma se ne ho avuto qualcuno è stato migliore o peggiore di questo.” 

Governo. Allarme predissesto: le province chiedono 500 milioni di euro per i servizi ai cittadini. “Non siamo in grado di fare un bilancio per il 2017”, dice Achille Variati, presidente dell’Unione Province. Pur prive di copertura finanziaria, aggiunge Variati, le province sono riuscite a far fronte all’emergenza sismica, “ma ora non vogliamo altri morti.”

Economia. Per Padoan la procedura d’infrazione Ue sarebbe un grosso problema “per la reputazione che l’Italia ha faticosamente ricostruito.” Proprio per questo, ha aggiunto il ministro dell’Economia all’uscita dall’Ecofin (il Consiglio dei ministri delle Finanze degli stati Ue), il governo attuerà “misure concrete” per il sisma già dalla prossima settimana, “indipendentemente da come si risponderà alla Commissione (che attende una risposta per il 1° febbraio, ndr) sull’aggiustamento dei conti.”  Nei giorni scorsi Bruxelles ha inviato al governo italiano una sorta di lettera di richiamo con cui chiede una correzione dei conti pubblici di circa 3,4 miliardi, stimando che il bilancio di quest’anno non sia in linea col percorso di riduzione del rapporto debito/Pil

Politica sportiva. ‘Ndrangheta in curva allo Juventus Stadium: la procura FIGC potrebbe deferire Andrea Agnelli e tre dirigenti ed ex dirigenti, oltre alla stessa Juventus come responsabile diretta e oggettiva alla luce degli accertamenti emersi dall’inchiesta sul caso, conclusasi a novembre dell’anno scorso con l’arresto di 16 persone. L’inchiesta, denominata “Alto Piemonte”, aveva portato alla scoperta di un gruppo ultras bianconero creato dalla cosca Pesce-Bellocco. Tale gruppo aveva due funzioni: fare pressione per ottenere biglietti da rivendere a prezzo maggiorato, e porsi da intermediario per stringere contatti con dirigenti bianconeri e piazzare il figlio di un “compare” nelle giovanili.  

Alitalia. Deciso dai vertici sciopero di 4 ore per il 23 febbraio prossimo. Stop deciso di fronte alla “totale assenza di un piano industriale, e in seguito alle scelte unilaterali di disdetta del contratto nazionale del trasporto aereo”, sottolineano in un documento congiunto la Federazione Italiana Lavoratori Trasporti della Cgil, la Cisl, la Uil trasporti e la Ugl Trasporto Aereo. Intanto, fa notare la Uil, nei fatti è già iniziato il “rompete le righe volontario” da parte dei lavoratori Alitalia, che si stanno accasando in altre compagnie.
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password