Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Mentana contro le accuse di Beppe Grillo, scatta la querela per diffamazione

Il direttore del Tg La7 giudica "fabbricatori di notizie false" un'offesa non sanabile

Condividi su:

Continuano le polemiche all'interno del Movimento 5 Stelle e Beppe Grillo non perde occasione per fare della polemica sul suo Blog. Questa volta tocca ai giornalisti, è proprio a loro che si indirizza l'accusa. 

"Giornali e Tg sono i primi fabbricatori di notizie false nel paese con lo scopo di far mantenere il potere a chi lo detiene." Così si esprime il leader del Movimento 5 Stelle in rete.

Parole queste che non lasciano indifferenti i chiamati in causa, in particolar modo, il direttore del Tg La7 Enrico Mentana, il quale scrive sul proprio profilo FaceBook: " In attesa della giuria popolare chiedo a Grillo di trovarsi intanto un avvocato. Fabbricatori di notizie false è un'offesa non sanabile a tutti i lavoratori del tg che dirigo, e a me che ne ho la responsabilità di legge. Ne risponderà in sede penale e civile"

Il direttore ha infatti deciso di querelare il garante del partito per diffamazione, dichiarando di non poter accettare la messa in discussione del punto di vista etico delle proprie scelte poichè tra i loghi dei vari telegiornali c'è anche quello del Tg La7. Durante l'apertura del telegiornale Mentana giudica come fesseria le parole rilasciate da Beppe Grillo e infine, dopo aver accuratamente spiegato la vicenda, ci tiene a sottolineare, riferendosi direttamente ai telespettatori: "facciamo con passione e dedizione assoluta il nostro lavoro e non permettiamo a nessuno di mettere in discussione il lavoro di tutti noi. L'ha scritto Grillo, lo avesse scritto qualunque altro avremmo agito allo stesso modo."

 

Condividi su:

Seguici su Facebook