Buon Natale

Auguri da Cittanet e Notizie Nazionali per un Natale di silenzio

pubblicato il 25/12/2016 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

E’ vero tra i produttori di rumori ci siamo noi, coloro che  producono informazione, lo ammetto. Siamo i protagonisti di un mondo che vive grazie ai rumori della vita e delle azioni (spesso le peggiori) del genere umano.

Ma un giorno, un giorno dell’anno sarebbe bello potersi fermare e perché non farlo oggi 25 dicembre 2016, Natale, giorno in cui da secoli si celebra la nascita e un nuovo inizio.
Un nuovo inizio, disatteso ogni anno, una valigia di buoni propositi  che si schianta sulle onde lunghe  dei freddi giorni grigi di gennaio. Siamo migranti tutti, scappiamo dalle nostre anime ogni inizio d‘anno  in un viaggio, spesso  senza ritorno.

Allora pensavo : invece di caricarci di buoni propositi, almeno per oggi  potremmo smettere di scappare e vivere il silenzio e la solitudine  come spazio  di rigenerazione delle nostre cellule, un’anticamera di una battaglia durissima da  affrontare,  la più difficile: quella con noi stessi, quella prova che ci vede addomesticare il cane mordace  che è in ognuno di noi e lasciarlo a terra innocuo e muto.

La modernità, e prima tra tutti internet, ha  chiaramente dichiarato guerra al silenzio, ha spacciato il brusio per informazione, lo schiamazzo per notizia , ha  fatto perdere  la consapevolezza che il silenzio interiore è indispensabile per distinguere quali sono i  veri disastri, le agitazioni più pericolose i massacri letali, i personaggi di cui diffidare.
Per informare ci serviamo di  macchine, e  in mezzo al frastuono e alle grida di queste macchine che invitano al funzionalismo e all'attivismo, abbiamo finito per perdere una  dimensione trascendente e una qualsiasi vita interiore .

E’ guerra aperta da molti anni perché il rumore copre la verità,  è una droga sonora abbellita da luci artificiali, mentre il silenzio è un fuoco debole  e scomodo in un mondo frenetico .
Eppure senza l’assenza di brusio inutile non può esserci comunicazione, informazione, notizia.

Il nostro augurio è quello  che possiate recuperare il cammino del vostro paesaggio interiore,  piatto arido quanto vasto e lussureggiante, ritrovare una bussola interna , il desiderio di conoscere la verità e di approfondire ciò che viene raccontato dai media e soprattutto il desiderio di fare voi  stessi informazione senza affidarsi ad altri uomini e donne che non hanno il dono dell’infallibilità e che vivono la vostra stessa battaglia.

Ci piace ricordarvi allora in questo giorno importatne che Cittanet e Notizie Nazionali esistono  anche per questo, per dare voce al vostro silenzio nel modo più onesto possibile.

Buon natale a tutti voi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password