Ucciso dalla Polizia a Milano l'attentatore di Berlino

L'uomo era appena sceso dal treno e durante un controllo di Polizia ha aperto il fuoco rimanendo ucciso

pubblicato il 23/12/2016 in Attualità da Tino Colacillo
Condividi su:
Tino Colacillo

Alle 3 di questa notte Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, era stata teatro di una sparatoria tra un uomo e una pattuglia della Polizia. In Piazza I Maggio l'uomo appena sceso dal treno ha sparato contro dei polizziotti che lo avevano fermato per un controllo ferendone uno. A loro volta gli agenti hanno risposto al fuoco uccidendolo.

Fino questa mattina il fatto di cronaca sembrava di carattere "ordinario" e invece secondo quanto riportato dall'Ansa l'uomo ucciso sarebbe Anis Amri, il sospetto autore della strage di Berlino lo scorso 19 dicembre. Amri era appena sceso da un treno in arrivo dalla Francia dove era fuggito dopo l'attetato, probabilmente per trovare rifugio in Italia. Il terrorista, che aveva già vissuto in Italia per diversi anni in carcere, si sarebbe spostato prima a Milano e poi a Sesto San Giovanni. La Digos ha ricostruito il tragitto attraverso i biglietti ferroviari ritrovati sul corpo dell'uomo.  

L'agente ferito ad una spalla è ricoverato presso l'Ospedale di Monta e pare non sia in gravi condizioni. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password